• 3733

  • 3734

  • 3735

  • 3736

Abbiamo giocato con il ricordo.
Il ricordo della nonna, che prendeva le uova dal pollaio e le trasformava.
Con le abili mani della nonna le uova diventavano pasta, crostata, crema, non solo, dato che a noi piace giocare, abbiamo giocato con le uova, ma senza romperle, e come il buon Duchamp insegna, le uova diventano qualcosa d’altro….
……e così le uova di gallina diventano portaspezie, mentre un uovo di struzzo può diventare un’oliera che dispensa anche aceto, a seconda del lato in cui la si inclina, e ancora un uovo di papera con un foro diviene spargizucchero.