• 3034

  • 3035

“Pomello dinamico, applicabile a tutti i tipi di coperchi per modelli di pentole e padelle, con al suo interno un sistema idro-meccanico ad induzione nebulizzante, con capsula (serbatoio) a soffietto, contenente prodotti agro-alimentari lavorati e trasformati in sostanze liquide.

Il trovato nasce dall’intuizione e dalla necessità di migliorare la procedura di sversamento dei prodotti liquidi (acqua, vino, aceto, super alcolici) negli alimenti sottoposti a cottura con sostanze oleose e grasse, evitando così i rischi sotto elencati strettamente connessi all’azione manuale della procedura non “protetta”, ottimizzando al massimo il risultato nell’assorbimento degli aromi da parte dei cibi cucinati in una nuova modalità “dry” migliorando così la finalità tecnica e manuale della pratica in uso; in più si potrà tenere sotto controllo la temperatura dell’olio in cottura, senza intervenire direttamente sulla manopola del gas per ridurre la fiamma, grazie all’azione degli spruzzi nebulizzati (Fig.1 – n.13), cambiando così la temperatura interna della pentola nello spazio temporale della procedura in atto.

É STATISTICAMENTE PROVATO; CHE SUCCEDONO PIÙ INCIDENTI NELLE CUCINE, CHE IN QUALSIASI ALTRA PARTE DELLA CASA.
Gli inconvenienti rilevati nella pratica manuale, della procedura di sversamento dei liquidi direttamente in pentola o in padella, a causa dello shock termico provocato dal travaso delle sostanze liquide a contatto con quelle oleose ad una temperatura che oscilla tra gli 80° e i 90° gradi, sono:
RITORNI DÌ FIAMMA: “Shock” emozionale;
INCENDI: parziali dei suppellettili;
USTIONI: più o meno gravi, per arti superiori,viso e occhi;
SPORCO ECCESSIVO: dell’area di lavoro.
Il trovato è rappresentato da un sistema idro-meccanico con integrata una capsula (Fig.1 – n.05) (serbatoio) a soffietto “estraibile”, contenente sostanze liquide agro-alimentari (composte o ricaricabili manualmente, con sostanze di eguale natura). La capsula trova all’interno del pomello (Fig.1) lo spazio sufficiente per il suo alloggio, trasformandone lo stato attuale, da statico a post. “dinamico”, dando così al pomello un’ applicazione aggiuntiva e una nuova funzionalità, utile nel riversamento dei liquidi agro-alimentare contenuti nella capsula(Fig.1 – n.05) (serbatoio), così da fornire una maggior sicurezza nel travaso dei liquidi aromatici direttamente in pentola o padella mediante un getto (Fig.1 – n.13) posto nella parte centrale inferiore (Fig.1 – n.08) del pomello(Fig.1) dinamico, il quale si protrae a vista nella superficie centrale-inferiore del coperchio (Fig.1 – n.14), permettendo così di arrivare direttamente con gli spruzzi nebulizzati all’interno della camera di cottura della pentola o padella, senza alzare il coperchio (Fig.1 – n.14), dando inizio alla procedura di cottura dei cibi in tutta sicurezza.
La lavorazione e la trasformazione dei prodotti agro-alimentare in sostanze liquide, per il contenuto delle capsule (Fig.1 – n.05), verranno elaborati e prodotti dalle industrie del comparto agro-alimentare.
La lavorazione dei composti organici vegetali sarà finalizzata ad ottenere un distillato con caratteristiche organolettiche semi oleose, impiegate come essenza di spezie al 10%, in aggiunta ad un altro 10% di estratto di ortaggi.
I due composti verranno impiegati come prodotto finito in forma liquida semi oleosa, unito al restante 80% di prodotti vinicoli o acqua demineralizzata sterile, con una concentrazione per i soli vini del 50%, previo adeguamento all’uso e alla funzione del nebulizzatore.